BLOG

sloganbongarzonesinadaco
ComunistiUnitibianco
BongarzoneSindacobianco
blog-detail

Legalità e Antifascismo
Blog, bongarzone sindaco, ravenna 2021, comunisti uniti, antifascismo, legalità,

Legalità e Antifascismo

author

2021-09-17 19:12

Possibile sia così difficile in questa nostra Città Medaglia d’oro al Valor Militare far rispettare le regole nei confronti dei prepotenti e dei viole

NELL’APPROCCIO CON I BAMBINI CI VUOLE TENEREZZA E COMPRENSIONE ALTRO CHE SCIOCCHEZZE E SENSO COMUNE
Blog, bongarzone sindaco, ravenna 2021, comunisti uniti, scuola, green pass, bambini, genitori,

NELL’APPROCCIO CON I BAMBINI CI VUOLE TENEREZZA E COMPRENSIONE ALTRO CHE SCIOCCHEZZE E SENSO COMUNE

author

2021-09-17 18:28

«Maestra, perché il mio papà non mi ha accompagnato allo spogliatoio?». «Sai - risponde la maestra a “Michelino“ - il tuo papà ti ha già “penalizzato”

0
Video Bongarzone, bongarzone sindaco, ravenna 2021, elezioni 2021, comunisti uniti, morti lavoro, lavoro, ecologia, comunità energetiche, legalità, mafia, antimafia,

LAVORO, MAFIA, ECOSOSTENIBILITA'

author

2021-09-17 13:41

Sono questi e altri gli argomenti che ho portato, come candidato sindaco della Lista Comunisti Uniti, al confronto in Confartigianato a Ravenna il 15

0
Per Ravenna, bongarzone sindaco, comunisti uniti, ravenna, sport, impianti sportivi, periferia,

LA SITUAZIONE DELLO SPORT RAVENNATE

author

2021-09-15 12:51

Daniele Ballardini, candidato al consiglio comunale per la Lista Comunisti Uniti, spiega ai candidati sindaco e ai consiglieri uscenti di Ravenna lo s

RAVENNA CITTA' ANTIFASCISTA E RESISTENTE/1
Blog, bongarzone sindaco, ravenna 2021, comunisti uniti, antifascismo,

RAVENNA CITTA' ANTIFASCISTA E RESISTENTE/1

author

2021-09-14 18:58

Crediamo ci sia poco da spiegare se non che sentendoci figli ed esecutori della volontà dei Costituenti la nostra Repubblica nata dalla lotta antifasc

5
Video Bongarzone, bongarzone sindaco, ravenna 2021, elezioni 2021, camerlona, periferie,

CON CAMERLONA E LE PERIFERIE OFFESE

author

2021-09-13 16:47

Ieri, 12 settembre, ero con i compagni della Lista Comunista a Camerlona per parlare a casa della Polisportiva di sport e forese. Il forese che a Rave

PRESENTAZIONE LISTA E PROGRAMMA
Blog, bongarzone sindaco, elezioni 2021, comunisti uniti, ravenna, presentazione, candidati, programma,

PRESENTAZIONE LISTA E PROGRAMMA

author

2021-09-11 20:12

Lunedi 13 settembre alle 11.00 presso la sala Buzzi di Ravenna. Conferenza stampa per la presentazione della Lista Comunisti Uniti, dei candiati/e al

0
Per Ravenna, bongarzone sindaco, elezioni 2021, comunisti uniti, ravenna, diritti, violenza sulle donne, donne ,

RAVENNA CITTA' PER LE DONNE

author

2021-09-10 18:13

Con Franca Masironi, candidata al consiglio comunale per la Lista Comunisti Uniti, parliamo delle politiche che vogliamo attuare a Ravenna per le donn

LA STORIA DELLA SINISTRA DIVISA HA STUFATO!
Blog, bongarzone sindaco, elezioni 2021, comunisti uniti, ravenna2021, sinistra,

LA STORIA DELLA SINISTRA DIVISA HA STUFATO!

author

2021-09-09 09:21

LE TRE LISTE DELLA SINISTRA RAVENNATE: UNA STORIA CHE NON SI ARRENDE. CI VEDIAMO IL 5 OTTOBRE! «…francamente troppi per un’area elettorale molto picco

IGNOBILE ATTACCO ALL’HUB VACCINALE, SOLIDALI COL PERSONALE SANITARIO
Per Ravenna, bongarzone sindaco, elezioni 2021, ravenna, covid,

IGNOBILE ATTACCO ALL’HUB VACCINALE, SOLIDALI COL PERSONALE SANITARIO

author

2021-09-07 12:15

Come Lista Comunisti Uniti, e con il suo candidato sindaco Alessandro Bongarzone, esprimiamo solidarietà e siamo vicini a tutto il personale sanitario

COMUNITA' ENERGETICHE
Blog, Per Ravenna, bongarzone sindaco, elezioni 2021, comunisti uniti, ravenna, ecologia, comunità energetiche,

COMUNITA' ENERGETICHE

author

2021-09-06 16:06

Questo fine settimana insieme ad una delegazione della Lista Comunisti Uniti ho partecipato all'incontro "Un territorio pieno d'energia". Si è parlato

RAVENNA CITTA' SOLIDALE/3
Blog, bongarzone sindaco, ravenna 2021, elezioni 2021, comunisti uniti, solidarietà, servizi sociali,

RAVENNA CITTA' SOLIDALE/3

author

2021-08-31 20:18

In una Città Solidale un Servizio Sociale degno di questo nome è strutturato con personale specializzato, assunto in pianta stabile, che non si occupa

TRASPORTI A RAVENNA: CHIEDILO A MASSIMO!
Blog, bongarzone sindaco, elezioni 2021, comunisti uniti, ravenna, trasporti,

TRASPORTI A RAVENNA: CHIEDILO A MASSIMO!

author

2021-08-30 16:39

Massimo è uno degli “Equilibristi” di cui ci racconta Ivano Di Matteo nel suo film del 2012 con Valerio Mastandrea, che all’improvviso - per una separ

RAVENNA CITTA' SOLIDALE/2
Blog, bongarzone sindaco, elezioni 2021, ravenna, donne,

RAVENNA CITTA' SOLIDALE/2

author

2021-08-27 15:51

Parliamo delle consulte: Le Consulte Femminili avranno potere di formarsi e di formare decisioni che approderanno direttamente in aula consiliare deci

TORNIAMO A PARLARE DI LIBERTA'
Blog, bongarzone sindaco, ravenna 2021, elezioni 2021, comunisti uniti, libertà, diritti,

TORNIAMO A PARLARE DI LIBERTA'

author

2021-08-23 19:29

A Ravenna la povertà è aumentata e la pandemia ha dato il colpo di grazia alle situazioni familiari che dalla crisi del 2008 già facevano fatica a rip

MA QUALE EROE
Blog, bongarzone sindaco, elezioni 2021, comunisti uniti, ravenna2021, antifascismo, muti, ZOMBIE,

MA QUALE EROE

author

2021-08-21 08:57

MUTI ERA UN VIOLENTO CACCIATO DALLE SCUOLE - FACCIANO FINIRE QUESTA PAGLIACCIATA Basta pagliacciate, intervenga chi deve a bloccare quattro zombie fuo

RAVENNA PRIMA IN ROMAGNA E TERZA IN ITALIA PER CONSUMO DI SUOLO: QUESTO SISTEMA HA FALLITO E VA CAMBIATO.
Per Ravenna, bongarzone sindaco, ravenna 2021, elezioni 2021, comunisti uniti, ecologia, consumo di suolo, cementificazione,

RAVENNA PRIMA IN ROMAGNA E TERZA IN ITALIA PER CONSUMO DI SUOLO: QUESTO SISTEMA HA FALLITO E VA CAMBIATO.

author

2021-08-19 20:25

Riprogettare la vita degli umani che sia in armonia con gli altri esseri viventi e sostenibile dalla natura. «Il consumo di suolo è un danno permanent

RAVENNA CITTÀ DELLA COMUNICAZIONE E DELLA CULTURA/1
Blog, bongarzone sindaco, ravenna 2021, elezioni 2021, comunisti uniti, cultura, scuola, comunicazione,

RAVENNA CITTÀ DELLA COMUNICAZIONE E DELLA CULTURA/1

author

2021-08-17 16:40

Spesso la politica mette insieme nei programmi cultura e turismo, non si capisce perché visto che sono cose diverse, sembrano quasi gli articoli di "c

RAVENNA CITTA' SOSTENIBILE/3
Blog, Per Ravenna, bongarzone sindaco, ravenna 2021, elezioni 2021, comunisti uniti, ecologia, smart grind, trivellazioni,

RAVENNA CITTA' SOSTENIBILE/3

author

2021-08-16 15:49

BASTA CON L'ECOLOGISMO DA CUORI E FOGLIOLINE PARLIAMO DI COMUNITA' ENERGETICHE E SMART GRID. E' conferma di questi giorni che il Ministero della Trans

0
Video Bongarzone,

RAVENNA CITTA' FUORI DAL COMUNE

author

2021-08-13 19:13

Alessandro Bongarzone intervistato da Ravenna WebTV, che ringraziamo per il video, parla della Ravenna che vorremmo: libera, aperta a tutti e tutte, d

facebook
instagram
youtube
whatsapp
logofantasia1

PAROLA AD ALESSANDRO

RAVENNA CITTA' SOSTENIBILE

La sostenibilità non è sinonimo di “compatibilità”. Un’azione compatibile, ormai lo abbiamo imparato, può non essere anche SOSTENIBILE nel senso che se anche il “sistema” sembra reggerla, alla lunga può provocare danni irreparabili.
 

È accaduto, sta accadendo con l’ambiente! È accaduto, sta accadendo con gli assetti sociali e le Comunità!
Noi riteniamo sia giunto il momento di ripensare davvero l’intero VIVERE IN COMUNITÀ in termini di SOSTENIBILITÀ con il VIVERE DELLE PERSONE e DELLA NATURA. È questo il senso che vogliamo dare allo slogan: «Non c’è giustizia ambientale senza giustizia sociale e non c’è giustizia sociale senza giustizia ambientale» …E il tempo è adesso e ciascuno deve fare la sua parte se vogliamo dare un futuro a questo nostro vivere insieme.

 

Siamo stati e continueremo ad essere vicini e partecipi delle elaborazioni e delle rivendicazioni dei ragazzi del Friday for Future nonostante la nostra consapevolezza vada al di la della loro attenta, troppo spesso, solo alle ricadute immediate sull’ecosistema. Infatti, secondo noi, non basta solo rivendicare politiche attive per la salvaguardia del pianeta se, nel contempo, non si individuano i veri responsabili degli scempi operati fino ad ora e si tenta di porvi rimedio.
 

Le azioni, non possono essere disgiunte ma il solo limitare i danni non risolve quelli che si possono causare nel futuro. Per noi responsabile della situazione di degrado a cui siamo giunti è la rincorsa al Profitto senza limiti; allo Sviluppo senza Limiti e senza un domani; ad uno sfruttamento di rapina delle risorse ambientali, dei lavoratori e delle comunità. Solo cambiando filosofia nella vita economica e modificando il metro di misura passando, cioè, dalla misurazione del benessere collettivo attraverso il PIL ad un sistema che considera BENESSERE COLLETTIVO: le condizioni di vita materiali, occupazione, salute, educazione, tempo libero e interazioni con gli altri, sicurezza fisica ed economica, governance e diritti civili, ambiente, qualità della vita, sarà possibile avviare un processo virtuoso che riporti in equilibrio il sistema.
 

È palese che molte delle scelte dovranno essere assunte in luoghi più alti e deputati a tenere insieme l’intera comunità nazionale ma come istituzione vicina ai cittadini, il Comune può svolgere un ruolo fondamentale sia di informazione capillare e di orientamento dei cittadini sia nelle scelte di sostenere o meno attività economiche piuttosto che altre.
 

Siamo contrari, perciò, ad esempio a sostenere il progetto di ENI sul sistema “CCS” di “Cattura e stoccaggio di carbonio”. In primo luogo perché non è “nascondendo” CO2 che si risolve il problema: l’effetto serra si riduce non producendo gas serra. Il secondo motivo è di natura sociale perché per realizzare il suo progetto di “Hub più grande d’Europa” ENI cerca finanziamenti pubblici (circa 2 miliardi) candidandolo ai bandi del Fondo europeo per l’innovazione e soprattutto al piano nazionale di ripresa e resilienza. Si aggiungerebbe, così, al danno di non recuperare alla collettività i costi di smaltimento dei giacimenti esauriti in cui nascondere i gas, la beffa di togliere risorse ai piani di “transizione ecologica” previsti dal PNRR.
 

Spetta al Comune esprimere pareri, realizzare piani regolatori, agevolare scelte economiche tutte iniziative che al momento l’istituzione prende in splendida solitudine con il conforto, per quel che vale di Consigli Territoriali sempre più sguarniti di informazioni e strumenti di formazione e conoscenza. Noi proponiamo, invece, che nessuna decisione possa essere più assunta senza la consultazione delle organizzazioni della società civile, della cittadinanza attiva, delle organizzazioni ambientaliste e delle forze del lavoro.
 

Città Sostenibile per noi, l’abbiamo già detto, è un luogo in cui il lavoro renda autonomi e la vita degna di essere vissuta. Per questo, per spostare il paradigma, la nostra proposta è che il Comune faccia la sua parte: assumendo su di sé la responsabilità diretta di quell’Osservatorio per la Legalità e la Sicurezza sul Lavoro che dopo un anno di inattività (dalla sua costituzione) si è riunito la seconda volta dopo tre morti in pochi giorni,lo scorso luglio. Il Comune sta dalla parte dei lavoratori, costruisce un altro modo di vivere insieme se per primo da il buon esempio inserendo clausole di Equità e Responsabilità Sociale nei bandi di gara di cui si fa promotore. Sta vicino ai lavoratori: a quelli senza rappresentanza; a quelli che lor signori chiamano “intellettuali proletarizzati”; agli sfruttati del lavoro stagionale e a quelli delle nostre campagne se attiva forme di auto tutela; promuove possibilità di uscire dalla trappola del lavoro fuori norma, fuori regola, fuori legge. Le forme, i modi e i soldi per realizzare le iniziative NOI li scopriremo nel rapporto con loro ma quel che è certo NON LI LASCEREMO SOLI!
 

C’è, infine, un ultimo modo per rendere Sostenibile la nostra Città: il Municipio – noi proponiamo - sarà aperto 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana attraverso un ufficio che sia il “front end” della Comunità dove il cittadino, ogni cittadino sappia di potersi rivolgere per trovare un aiuto, un consiglio, una modalità per uscire dalle sue pene. Insomma un Pronto Soccorso del Cittadino in cui poter trovare – se non è possibile altra soluzione – almeno un consiglio e una parola di conforto. Non si tratta di sfruttare i lavoratori comunali bensì di aprire con loro un rapporto nuovo che parta però dal presupposto che per loro, come per i medici, i docenti, gli infermieri, i vigili del fuoco, non è ammissibile il tema dell’alienazione perché per loro il fine del loro produrre è evidente ed è il benessere di tutta la comunità.


Un capitolo a parte, nella Città Sostenibile, spetta al Reddito di Cittadinanza e a tutte quelle forme di sostegno al reddito che rendono una persona pienamente cittadino. Noi crediamo che se un errore c’è stato è stato di prevedere una contropartita occupazionale che, stante l’attuale sistema produttivo e quello di collocamento non solo è inattuabile ma anche ingiusto. Lavoreremo per cambiare l’attuale legge eliminando l’obbligo del “lavoro forzato”. Se non sarà possibile, comunque, apriremo con questi cittadini un confronto e un dialogo perché lo strumento non risulti un ricatto (te lo do se mi dai almeno otto ore del tuo tempo) ma sia inserito in un progetto di Città in cui la dignità delle persone viene prima e non si ferma alle difficoltà di bilancio.
 

Il porto è uno dei cuori dell’economia del nostro Comune. In questi anni sono stati assegnati i lavori del Progetto di Hub Portuale, progetto che non ci ha mai convinto fino in fondo. Su questo tema si è però perso troppo tempo: logiche e scontri di potere hanno bloccato sia le attività di sviluppo sia la manutenzione per anni. L’attuale sindaco e presidente di A.P. hanno sistematicamente annunciato l’inizio lavori salvo poi esser smentiti dai fatti e, ad oggi, del Progettone ancora non è iniziato nulla. Per queste ragioni metteremo, prima di tutto, al centro dell’attività con le altre istituzioni, il tema di un piano di investimenti decennale per la manutenzione ordinaria e straordinaria che garantisca la fruibilità commerciale del nostro porto, ma anche la messa in sicurezza di tutte le aree e attività lavorative.
 

Dopo anni in cui si è negata l’importanza di arrivare banchine elettrificate per permettere alle navi di spegnere i motori quando sono in sosta, ora il vento sembra cambiato, e noi continueremo a metter come priorità un’azione volta ad avere l’elettrificazione del maggior numero di banchine salvaguardando l’impatto ambientale (tutti ricordano i fumi neri che per mesi ammorbano l’aria dei nostri lidi e non solo). Assieme a questo, però, sarà data priorità allo svuotamento del cosiddetto “cimitero delle navi”, una vergogna che ancora è presente all’interno della nostra Pialassa.

PER RAVENNA - PAROLA A TUTTE/I

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder